Ultimo tango_locandina

ULTIMO TANGO A PARIGI

This field can't be Empty
This field can't be Empty
This field can't be Empty
This field can't be Empty

Orari

  • Giovedi
  • Venerdi
  • Sabato
  • Domenica
  • Lunedi 21.00 proiezione in versione originale (inglese/francese sub.ita.)
  • Martedi
  • Mercoledi

Descrizione prodotto

Il film di Bernardo Bertolucci del 1972 torna al cinema in versione restaurata dalla Cineteca Nazionale in collaborazione con Grimaldi Film Productions e Metro-Goldwyn-Mayer Studios, con la supervisione di Vittorio Storaro (per l’immagine) e di Federico Savina (per il suono) .

Paul è un americano di mezza età trapiantato a Parigi, distrutto dal recente suicidio della moglie. Vagando per la città incontra la giovanissima Jeanne, in un appartamento in affitto che i due si trovano a visitare insieme. Follemente attratti l’uno dall’altra, fanno l’amore nell’appartamento vuoto e prendono una decisione che segnerà le loro vite: affittano la casa come pied-à-terre segreto e danno il via a una relazione esclusivamente sensuale, giurando di non dirsi mai i rispettivi nomi e di continuare a ignorare tutto delle rispettive vite. Jeanne è la figlia d’un colonnello ed è fidanzata con un giovane regista cinematografico, con il quale sta girando un film sperimentale in puro stile Nouvelle Vague. Paul, che con la defunta moglie gestiva un alberghetto di basso livello, riceve la visita della suocera, venuta a seppellire la figlia, e approfondisce la conoscenza di Marcel, amante della moglie e pensionante dell’hotel, che indossa sempre una vestaglia uguale alla sua. Paul e Jeanne si lasciano e si riprendono, fino al drammatico incontro in una sala da ballo nella quale è in corso una gara di tango. Paul si ubriaca fino a stordirsi e racconta finalmente a Jeanne i dettagli sulla sua vita, proponendole di andare a vivere insieme; ma per Jeanne ormai è finita. La ragazza fugge verso casa. Paul, ubriaco, la insegue. Lei, terrorizzata, gli rivela il proprio nome, ma subito dopo lo uccide con la pistola d’ordinanza del padre.

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “ULTIMO TANGO A PARIGI”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *